Storie

Con la fotografia voglio rivelare i piaceri, le angosce, le gioie degli esseri umani per comprendere, per cogliere e cogliermi di sorpresa, per toccare particolari corde dell’animo umano.

La mia macchina fotografica è alla ricerca di aspetti e dettagli diversi, spesso nascosti – o quantomeno ignorati – tramite i quali interpretare la quotidiana varietà dell’esperienza umana.
Cerco così di rivelare più di quanto la realtà mostri.

Voglio farmi trasportare da quell’ incontrollabilita’ della vita. Rischiare e farmi attraversare da tutte quelle cose che ancora non conosco perche’ voglio cambiare, in meglio. E poi non voglio far riconoscere alle persone le solite cose, per rassicurarle. Chi guarda deve essere scosso e porsi delle domande.

Chiedo a chi osserva le mie fotografie di non avere paura di confrontarsi con qualcosa che e’ fuori dalle nostre abitudini, dalla nostra concezione perche’ guardando le cose in un altro modo cambia tutto, diventa tutto diverso.